Cosa facciamo

 

Il  Fiocchetto lilla

Il Fiocchetto lilla è il simbolo dell’impegno nella lotta ai disturbi dei comportamenti alimentari, adottato per la prima volta in Italia il 15 Marzo 2012 dall’Associazione genovese “Mi nutro di vita” e dal suo presidente Stefano Tavilla, che lanciò l’iniziativa in memoria della figlia Giulia, scomparsa per un arresto cardiaco esattamente un anno prima, a soli 17 anni.

Giulia soffriva di disturbi del comportamento alimentare, e né lei né la sua famiglia erano riusciti a trovare ascolto per il loro dolore.

 

La giornata del Fiocchetto Lilla è condivisa e ricordata da centinaia di associazioni che sul nostro territorio mirano a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei Disturbi del comportamento alimentare (D.C.A.). IL Fiocchetto Lilla è stato adottato anche come simbolo mondiale della lotta contro i D.C.A., la giornata mondiale ricade il 2 giugno.

 

Il Fiocchetto Lilla:

  • è simbolo di aggregazione per difendere i diritti fondamentali di chi è colpito da un D.C.A. ed è rimasto per troppo tempo nell’isolamento dalla malattia;
  • è un simbolo per radunare in unico coro le voci di chi ha vinto contro la malattia e di chi testimonia con la propria storia di vita, che si può guarire da un D.C.A.;
  • é un simbolo di rispetto verso chi soffre;
  • è un simbolo di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, facendo conoscere la frequenza, le caratteristiche e le gravi conseguenze che questi disturbi possono avere per la salute fisica e psicologica di chi ne soffre;
  • è un simbolo per supportare le famiglie e chi giorno dopo giorno combatte con tutte le proprie forze contro un D.C.A. per riprendersi la propria vita;
  • è un simbolo di speranza per chi per troppo tempo è rimasto costretto in silenzio e in solitudine dalla sofferenza;
  • è un simbolo per scoraggiare il distacco ed il disinteresse da parte di chi non è direttamente coinvolto dalla malattia;
  • è un simbolo per dare voce e dignità a chi pensava di averle perduta;
  • è un simbolo per accrescere la consapevolezza a livello individuale, collettivo ed istituzionale del carattere di epidemia sociale che i D.C.A. stanno assumendo a livello nazionale e mondiale;
  • è il simbolo del ricordo e per non dimenticare  chi non ce l’ha fatta;
  • è il simbolo di una comunità d’intenti necessaria per costruire una nuova cultura fondata sull’ascolto e una rete di solidarietà verso chi è colpito da D.C.A., personalmente o in famiglia, per combatterne il disagio relazionale e il senso di abbandono e sconfiggere l’omertà che accompagna questi disturbi.

 

Dal 2014 con cadenza annuale, l’associazione EMMEPI4EVER Onlus partecipa alla Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, attraverso convegni dedicati alla prevenzione e alla sensibilizzazione dei D.C.A..

L’obiettivo è favorire il confronto ed aiutare chi soffre ad “uscire dal silenzio”, a non vergognarsi di una patologia che non è né una colpa, né una scelta, ma una strada che il corpo e la mente possono intraprendere in condizioni di disagio, e dalla quale, con il sostegno necessario, si può uscire.

Il 15 marzo 2017 Emmepi4ever ha aderito inoltre alla campagna #ColoriamocidiLilla, che vide in diverse città italiane (sedi delle Associazioni socie di Consult@noi) “illuminare di lilla” alcuni luoghi di particolare interesse artistico e culturale:  Il Teatro Garibaldi di S. Maria C.V. (CE) si illuminò  del colore della speranza “LILLA”.

L’accensione delle luci   rappresentò anche  l’inizio simbolico della settimana del benessere D.C.A., promossa in collaborazione con  l’Associazione Scientifico Culturale S.I.P.I. provinciale   di Caserta.

 

EDIZIONE  2014

EDIZIONE  2015

EDIZIONE  2016

EDIZIONE  2017

EDIZIONE  2018